L'Arengo del Viaggiatore L'Arengo del Viaggiatore
Menu
Cerca
Storia della cortina di ferro




1945

4-11 febbraio: Conferenza di Jalta (smilitarizzazione della Germania)


17 luglio – 2 agosto: Conferenza di Postdam


1946

Diamo il benvenuto alla Russia nel suo giusto posto tra le più grandi Nazioni del mondo. Siamo lieti di vederne la bandiera sui mari. Soprattutto, siamo lieti che abbiano luogo frequenti e sempre più intensi contatti tra il popolo russo e i nostri popoli. È tuttavia mio dovere prospettarvi determinate realtà dell'attuale situazione in Europa. Da Stettino nel Baltico a Trieste nell'Adriatico una cortina di ferro è scesa attraverso il continente. Dietro quella linea giacciono tutte le capitali dei vecchi stati dell'Europa Centrale ed Orientale. Varsavia, Berlino, Praga, Vienna, Budapest, Belgrado, Bucarest e Sofia; tutte queste famose città e le popolazioni attorno ad esse, giacciono in quella che devo chiamare sfera Sovietica, e sono tutte soggette, in un modo o nell'altro, non solo all'influenza Sovietica ma anche a una altissima e in alcuni casi crescente forma di controllo da Mosca» Winston Churchill


1947

Dalla Dottrina Truman al Piano Marshall – gli USA offrono aiuti economici ai Paesi Europei.


Tesi dei due campi: L'Europa viene divisa in due sfere d'influenza.


1948

giugno: L'Unione Sovietica blocca tutti i collegamenti stradali con Berlino Ovest


1949

4 aprile: nasce la NATO


23 maggio: nasce la Repubblica Federale tedesca


1 ottobre: Mao Zedong sale al potere, nasce la Repubblica Popolare Cinese


7 ottobre: Nasce la Repubblica Democratica Tedesca


1950

giugno: la Corea del Nord invade la Corea del Sud. La guerra durerà tre anni e provocherà oltre due milioni di morti.


1953

muore Stalin, a capo dell'Unione Sovietica dal 1924.


1955

la Repubblica Federale Tedesca entra a far parte della Nato. In risposta, L'unione Sovietica firma con Paesi dell'Est il “Patto di Varsavia”.

1956

febbraio: Durante il XX Congresso del PCUS, Nikita Krusciov denuncia i crimini di Stalin. Inizia la destalinizzazione.


Ottobre: rivoluzione in Ungheria per un “comunismo nazionale”, repressa nel sangue dalle forze del Patto di Varsavia.


1957

Viene lanciato in orbita lo Sputnik, il primo satellite artificiale. La guerra fredda si estende nello spazio.


1959

Rivoluzione popolare a Cuba. Fidel Castro prende il potere.


1961

Cuba: fallito tentativo di invasione della Baia dei Porci da parte degli Stati Uniti. Fidel Castro si avvicina all'URSS.


giugno: “nessuno ha intenzione di costruire un muro” dichiara Walter Ulbricht, capo di Stato della RDT.


agosto: Inizia la costruzione del muro di Berlino… al principio è una barriera di filo spinato.


1962

ottobre: crisi dei missili a Cuba, uno dei momenti d più elevata tensione della guerra fredda


1963

Ich bin ein Berliner” celebre frase pronunciata a Berlino da J.F. Kennedy


Rottura delle relazioni tra Cina e Russia… reciproco schieramento di eserciti nei rispettivi confini.


1968

“Primavera di Praga”: Tentaivi di riforma del sistema socialista terminati con l'invasione delle truppe del Patto di Varsavia


1972

William Brandt lancia l'Ostpolitik: politica di normalizzazione dei rapporti tra le due Germanie.


1973

Le due Germanie entrano a far parte delle Nazioni Unite


1975

Dopo tredici anni finisce la guerra del Vietnam… le stime ufficiali parlano di 4 milioni di vittime civili e un milione di combattenti.


1978

Viene eletto Papa un uomo dell'Est: Karol Wojtyla, arcivescovo di Cracovia


1979

Golpe filoamericano depone governo filosovietico in Afghanistan. L'URSS invade il paese.


1980

Boicottaggio delle olimpiadi di Mosca in risposta all'invasione sovietica dell'Afghanistan.


Sciopero dei cantieri navali a Danzica. Nasce e si sviluppa Solidarnosc, sindacato cattolico anticomunista.


1984

Cittadini della Germania Est si rifugiano nelle ambasciate della Germania dell'Ovest a Praga, Budapest e Varsavia. La Germania dell'Ovest concederà i visti per l'espatrio.

1985

Mikail Gorbaciov diventa nuovo segretario del Partito Comunista dell'Unione Sovietica. Le sue parole d'ordine sono Perestrojka e Glasnost.


1986

vertice in Islanda tra Gorbaciov e Reagan per la riduzione delle armi nucleari in Europa.


1987

Davanti alla Porta di Branduburgo Reagan proclama: “Mister Gorbaciov, tear down this wall”.


1989


19 gennaio: “il muro ci sarà ancora tra 50 o 100 anni” dichiara Honecker


giugno: prime elezioni democratiche in Polonia. Solidarnosc ottiene la maggioranza assoluta,


in un incontro a Bonn il cancelliere tedesco Helmut Kohl strappa il sì a Gorbaciov sulla riunificazione della Germania


19 agosto: “picnic europeo” – dimostrazione pacifica a Sopron in Ungheria: il confine con l'Austra rimane aperto per tre ore.


10 settembre: L'Ungheria apre le frontiere con l'Austria e migliaia di tedeschi dell'Est passano all'Ovest.


1 ottobre: esodo di migliaia di persone verso la Germania dell'Ovest attraverso le ambasciate occidentali a Praga e Varsavia


9 novembre: crollo del muro di Berlino.

Lascia un Commento